top of page

BANDO SI 4.0 

50% a Fondo Perduto e fino a 30.000 €

per la realizzazione di progetti in attuazione del piano nazionale

Transizione 4.0 in un’ottica di doppia transizione digitale ed ecologica.

SOGGETTI AMMISSIBILI

MPMI aventi sede operativa iscritta e attiva al Registro Imprese delle Camere di commercio di:

  • Bergamo

  • Brescia

  • Como-Lecco

  • Mantova

  • Milano

  • Monza Brianza

  • Lodi

  • Varese

INTERVENTI AGEVOLABILI

Sono ammissibili due categorie di progetti:

  • Progetti “adozione”: adozione/introduzione in azienda di tecnologie digitali 4.0, intese come soluzioni,applicazioni, prodotti/servizi innovativi 4.0 con l’obiettivo di rispondere ai bisogni di innovazione delle MPMI lombarde tramite la digitalizzazione di processi, prodotti e servizi offerti;

  • Progetti “sviluppo”: sviluppo (inteso come sperimentazione, prototipazione e messa sul mercato) di soluzioni,applicazioni, prodotti/servizi innovativi 4.0 prontamente cantierabili e che dimostrino il potenziale interesse di mercato. Per questa categoria, le aziende devono obbligatoriamente avere al loro interno competenze nello sviluppo di tecnologie digitali.

Viene posta particolare attenzione ai progetti che apportino effetti positivi in termini di eco- sostenibilità in un’ottica

di “doppia transizione” digitale ed ecologica e ai progetti che apportino miglioramenti per la cybersecurity e/o

business continuity nelle aziende e/o utilizzino tecniche di intelligenza artificiale (AI).

I progetti devono in ogni caso riguardare almeno una delle tecnologie di innovazione digitale 4.0

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili esclusivamente le spese, fatturate e quietanzate a partire dal 5 giugno 2023, relative ad una o più

tecnologie tra quelle previste nella sezione “Interventi agevolabili”, quali:

  • Consulenza erogata direttamente da uno o più fornitori qualificati dei servizi indicati dal bando;

  • Formazione erogata direttamente da uno o più fornitori qualificati (indicati dal bando) o tramite soggetto individuato dal fornitore qualificato (in tal caso tale soggetto deve essere specificato in domanda), riguardante una o più tecnologie tra quelle previste (vedasi elenco sezione “Interventi agevolabili”). La formazione non può essere esclusivamente rivolta alle specifiche tecniche dei SW/HW acquistati;

  • Investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realizzazione del progetto;

  • Servizi e tecnologie per l’ingegnerizzazione di software/hardware e prodotti relativi al progetto erogata direttamente da uno o più fornitori qualificati dei servizi (indicati dal bando)

  • Spese per la tutela della proprietà industriale;

  • Spese del personale dell’azienda solo se espressamente dedicato al progetto (fino a un massimo del 30% della somma delle voci di spesa da a) ad e).

AGEVOLAZIONE CONCEDIBILE

Contributo a fondo perduto del 50% dei costi ritenuti ammissibili e fino ad un massimo di 30.000,00 €.

Investimento minimo: 25.000,00 €.

Consentito il cumulo con il credito d’imposta 4.0.

PRESENTAZIONE DOMANDE

Le domande di contributo possono essere presentate fino alle ore 12.00 del 21 luglio 2023 a Unioncamere Lombardia.

Procedura valutativa a graduatoria.

Per approfondire

bottom of page